Prossimo evento

Le pagine degli eventi 2019
saranno presto online

Offerte lavoro



 
 

Come farsi assumere: le cose da fare e gli errori da evitare per sbancare il mercato del lavoro, anche se non hai esperienza e non sei “raccomandato” da nessuno

7 - 13 ' di lettura


festa di laureaCe l’hai fatta. La corona di alloro in testa, il boccione di prosecco in mano, i cori “dottore, dottore…”, grande baldoria e tutti felici. Arrivare alla laurea è stata una micidiale scalata: hai studiato, faticato e speso ogni energia, oltre che parecchi soldi!, con l’idea che poi sarebbe stata tutta discesa, finalmente.

Niente più esami, niente più nottate sui libri, solo magari un po’ di sforzo per riuscire a trovare un posto di lavoro ma vuoi mettere? Non potrà certo essere una fatica neanche lontanamente simile a quella per laurearsi, no?!

Qualche mese dopo la laurea però, sei ancora senza lavoro.

Beh, è normale, sono senza esperienza, in giro c’è crisi, c’è un sacco di competizione…

Sei mesi dopo la laurea sei ancora senza lavoro.

E lo stress comincia a farsi sentire.

Dodici mesi dopo la laurea hai messo assieme un centinaio di ore come stagista sottopagato, diverse centinaia di curriculum spediti ovunque e svariate decine di colloqui.

“Grazie le faremo sapere” e poi invece, il nulla…

Diciotto mesi dopo la tua brillante laurea cominci a pensare “Forse non ho abbastanza preparazione. Forse dovrei fare un master, una specializzazione…”

Certo, è un investimento importante, lo sai bene, con tutto quello che avete speso tu e la tua famiglia negli anni dell’università! D’altronde sembra che il mercato del lavoro sia così esigente…

E tu ti senti così poco all’altezza.

Per non parlare della tua autostima che ormai ha toccato il fondo, dopo quasi due anni di ricerche andate a vuoto, lavoretti di ripiego e impieghi a tempo determinato, ampiamente sottopagati, oltre che quasi mai con niente a che fare con il tuo titolo di studi.


SVEGLIA!

Se questo fosse tutto solo un orrendo incubo da cui tu puoi liberarti?

Se questa realtà, che vive attualmente un numero terribilmente alto di ragazzi  – stando alle ultime statistiche circa il 40% dei giovani 15-29 anni si trova in questa situazione – per te potesse diventare solo una brutta storia che non ti riguarda?

Se ti dicessi che esiste un SISTEMA ESATTO, un metodo, un percorso, un insieme di informazioni che nessuno a scuola ti ha mai dato, che ti permetterebbe di trovare il tuo posto nel mercato del lavoro in tempi brevi e con grandi soddisfazioni personali ed economiche…

saresti disposto ad impegnarti per studiarlo?

Te lo chiedo perché questo sistema esiste e funziona perfettamente ma sono in pochi a dimostrare l’intelligenza e l’apertura mentale per approfondirlo. Meno ancora quelli che lo mettono in pratica.

Il fatto è che è più facile stare spiaggiati sul divano a guardare Homer Simpson, mentre mammà lava e stira, papà porta a casa la pagnotta e in qualche modo due spicci per pagarti la birra del sabato sera riesci ad averli. Il tutto mentre continui a maledire la crisi, lo stato padrone e gli immigrati che ci portano via il lavoro.

Perciò parliamoci chiaro. Se vuoi continuare ad avere alibi per lamentarti, fare la vittima delle circostanze e trascorrere una vita di rimpianti, chiudi subito questa pagina e girami alla larga: quello che segue non fa per te.

Sono un’ingegnere e vado dritta al punto, non è nel mio interesse indorarti la pillola né tanto meno starti simpatica. Io voglio portare le persone ad avere risultati concreti nella loro ricerca di lavoro, nella costruzione e nel miglioramento della loro carriera.

Se invece sei DAVVERO determinato a trovare lavoro, a capire come farti assumere – in tempi brevi e con soddisfazione – se anche tu vuoi imparare a craccare il codice del mercato del lavoro di oggi, allora sei nel posto giusto. L’unico in grado di darti un sistema completo, esatto, preciso con cui scoprire:

  1. Come proporti sul mercato del lavoro in modo da risultare una risorsa preziosa e di valore, anche se hai poca o nessuna esperienza
  2. Come programmare una scalata di carriera capace di portarti dal dove sei oggi al tuo lavoro ideale, sia in termini di soldi che di realizzazione professionale, persino se in questo momento ti sei appena accorto che forse hai preso la laurea sbagliata e hai il dubbio di voler cambiare totalmente strada
  3. Come diventare un trovatore seriale di lavoro, al punto da avere il dilemma di dover scegliere fra tutti lavori che ti piacciono, ti motivano e ti soddisfano – anche se hai una laurea umanistica o artistica di quelle che in giro tutti ti dicono che non troverai mai lavoro e nessuno di famoso a raccomandarti.

Sei ancora qui?

Bene. Deduco che il programma ti piaccia e che tu sia una di quelle poche – e piuttosto rare – persone serie che ci sono in giro. Il che gioca decisamente a tuo favore.

Ma andiamo un passo alla volta.

Come riconoscere ed evitare la pericolosa criptonite di Superman e farti assumere a colpo sicuro

Te lo ricordi Superman? Super potente, super bello, super tutto a meno che… a meno che non gli finisse addosso anche solo una briciola di criptonite, la pietruzza verde capace in un sol colpo di annullare ogni suo super potere.

Ecco: ci sono delle cose che devi evitare quanto la criptonite, se vuoi davvero trovare qualcuno disposto a darti la fiducia al punto tale di assumerti.

Vedi, il punto è che la maggior parte di chi cerca lavoro (ovvero tutti quelli che non si prendono la briga di seguire quello che spiego e insegno, perciò se ti impegni anche solo un minimo, da qui a poco potresti avere un vantaggio competitivo IMMENSO su tutti i tuoi concorrenti) si mette a cercare lavoro con una sola idea in testa: trovare lavoro.

Al che tu dirai “Che male c’è in questo? Ovvio che se cerco lavoro voglio trovare lavoro”.

Ovvio, ma non efficace.

Come infatti scoprirai presto se mi seguirai, ti accorgerai che il 98% delle informazioni che hai sul come funziona la ricerca lavoro oggi sono completamente sbagliate.

Questa è forse la principale e ora ti spiego meglio.

Siccome il concetto rischia di essere complicato però, te lo spiego con un esempio che ti farà capire al volo.

Immagina di essere in cerca di una fidanzata (donne fate le debite conversioni, il concetto vale uguale).

Il lavoro che cerchi è come la fidanzata che cerchi.

Adesso ti chiedo: cosa fai per trovare la fidanzata che cerchi?

Ti posizioni in mezzo alla piazza del mercato, sventoli in faccia ad ogni ragazza che incontri la tua carta d’identità e le chiedi:
“Hei, vuoi fare sesso con me e poi sposarmi per tutta la vita?”

Ovvio che no. Ti sembrerebbe a dir poco assurdo, oltre che ridicolo.

Eppure adesso fai questo giochino: al posto di fidanzata metti lavoro, al posto di carta d’identità metti curriculum, al posto di fare sesso metti fare colloquio e al posto di sposarmi tutta la vita metti “darmi un lavoro a tempo indeterminato”.

Esce circa così: “cosa fai per trovare il lavoro che cerchi?

Ti posizioni in mezzo al mercato del lavoro, sventoli in faccia ad ogni azienda che trovi – nelle agenzie temporanee, su internet, direttamente alla segretaria delle aziende in zona industriale – il tuo curriculum e gli chiedi “Hei, vuoi farmi un colloquio e poi darmi un lavoro a tempo indeterminato?”

Cominci a capire quante informazioni “storte” hai sul mondo del lavoro?

Quello che nel campo del “cercare fidanzata” sembra una follia senza senso è in realtà quello che TUTTI fanno nel campo del “cercare lavoro”.

Allora che si fa?

Adesso te lo spiego in 3 semplici ma fondamentali punti. Ti invito a leggerli e rileggerli più volte perché contengono la chiave di volta indispensabile per farti fare la differenza nel mercato del lavoro e smettere di essere uno dei tanti agnellini tremanti che bussano alla porta del leone chiedendo “beeeeh… ho fame… mi dai da mangiare” (con l’unico risultato di vedersi mangiati e avanti un altro).

Se leggendo questi 3 punti capisci quanto importante è dotarti il prima possibile di informazioni PRECISE, sistematiche, aggiornate ed efficaci per navigare il mare del lavoro oggi, alla fine di questo post ti spiego anche dove puoi trovare l’unica risorsa (pure GRATIS fra l’altro…) che DEVI correre a prenderti per cominciare a studiare da Leone anziché da pecora come la scuola e il sistema ti hanno fatto fare fino ad oggi.

OK, partiamo con i 3 punti.

I 3 insegnamenti fondamentali che devi assolutamente imparare se vuoi entrare nel mercato del lavoro da Leone conquistatore anziché da povero agnello sacrificale

Ecco dunque le 3 cose principali che devi fare da subito:

1. Ti addestri a pensare che chi OFFRE lavoro è una persona che ha dei BISOGNI che vuole soddisfare e fra questi NON C’E’ il bisogno di pagarti.

Pensaci bene. Se tu avessi bisogno di qualcuno per fare il trasloco di casa tua, che cosa ti interesserebbe: avere il trasloco fatto o essere sicuro che il traslocatore sia ben pagato e riceva i suoi soldi così può arrivare a fine mese?

Ovviamente vorresti avere il tuo trasloco fatto. Non per questo saresti una pessima persona, un “capitalista” o una persona dal cuore di pietra. Poi anche lo paghi, ma la tua prima preoccupazione è il TUO trasloco, la tua esigenza.

Semplicemente hai un’esigenza e vuoi che sia risolta.

E vuoi che sia risolta bene: in modo preciso, sicuro, senza intoppi.

I datori di lavoro là fuori sul mercato funzionano esattamente alla stessa maniera.

Hanno delle esigenze che hanno bisogno di vedere risolte. E vogliono che siano risolte bene.
E devono capire se la persona a cui affidano l’incarico di risolverle è una persona AFFIDABILE, PRECISA, SICURA, che risolverà ogni problema che potrà incontrare.

Cominci a capire che se tu ti presenti dal datore di lavoro tipo “Sono qua perché sto cercando un lavoro qualsiasi, pur di portarmi a casa la pagnotta” NON parti con il piede giusto?

Capisci che se durante il colloquio sei solo preoccupato dal pensiero “Oddio, ma mi daranno questo lavoro” è come se tu fossi Superman che tiene ben stretto un sasso enorme di criptonite in mano?

Mentre invece se sai quello che fai, se sei a conoscenza del processo di Ricerca Lavoro e di quello che serve per farlo funzionare:

  • cerchi di entrare in relazione con chi hai davanti,
  • cerchi di capire di cosa hanno bisogno, cosa stanno cercando, come potresti tu essere loro d’aiuto
  • fai del tuo meglio per fargli capire che sei disposto a mettere tutto l’impegno che serve per imparare quello che serve per essere loro d’aiuto (senza mentire ovviamente. Questa resta una verità universale: le bugie hanno le gambe corte, sempre e comunque, nel mercato del lavoro più che mai).
Sì, lo so cosa ti stai chiedendo:

“Ma come faccio a far capire a chi mi fa il colloquio che sono capace di dargli quello che cercano?”

Bravo.

Ottima domanda.

La risposta è:

2. Ti addestri a smettere di pensare che “C’è la crisi, vorrei qualsiasi lavoro purchè mi paghino”.



Ragazzo mio, che se cerchi “Un lavoro qualsiasi” e mandi curriculum a caso, nel momento in cui per botta di c..fortuna qualcuno ti chiama per un colloquio e tu a stento sai il nome dell’azienda che ti sta chiamando, è ovvio che non puoi avere nessuna risposta sensata da dargli in merito al fatto che tu sarai una persona diversa, che gli porterà valore e non problemi!



Molto diverso è se tu strutturi la tua ricerca per settore specifico, prepari il tuo curriculum in modo MIRATO per quel tipo di settore e, meglio ancora, per il tipo di ruolo che vorresti ricoprire, poi ti  fai una bella ricerca sul settore e meglio ancora sull’azienda o persino anche sulla persona che ti interrogherà o sul dipartimento in cui potresti andare a lavorare.

Adesso starai pensando… “Tutto questo lavoro dovrei fare per trovare lavoro?”

Guarda, le cose qui sono due e molto semplici.

O fai così o sei destinato a raccogliere le briciole del mercato del lavoro che diventeranno sempre meno e sempre più piccole.

Arrivano i robot amico mio. Loro non rompono i c…ni, non fanno vertenze sindacali, non hanno ferie da pagare, non si ammalano e ormai sono ad un livello di sofisticazione tale che sono capaci di operare chirurgicamente. E non in America nella clinica dei super vip. Ma QUI in Italia, a due passi da casa tua, nell’ospedale di una città di poco più di 400’000 abitanti nel bel mezzo della nebbia padana.

Quindi mio caro, sì.

Sì, Devi STRUTTURARE la tua ricerca.
Sì, devi MIRARE al prossimo posto di lavoro come un cecchino mira alla sua vittima.

Devi fare tutto questo che ti sto dicendo, devi farlo bene e devi muovere il tuo bel sedere a buona velocità mentre lo fai perché se vuoi avere successo nel mercato del lavoro oggi e non solo strappare uno stage malpagato o un posto a tempo determinato a raccogliere pomodori questa è l’unica via. Altrimenti poi non ti venire a lamentare.

E questo ci porta al terzo fondamentale punto.


3. Ti addestri a pensare che il tuo vero lavoro è costruire la tua carriera.

No, non c’entra niente con quella vecchia storia che “trovare lavoro è un lavoro”.

Trovare lavoro, se lo vuoi fare seriamente, è un bell’impegno ma se lo prendi come una punizione, non andrai da nessuna parte.

Finché non ti metti in testa che il lavoro occuperà almeno un terzo della tua vita, finchè non ti rendi conto che il tuo vero compito non è “trovare un lavoro” ma costruire la tua carriera per avere una vita soddisfacente e che ti realizza, avrai la beffa oltre che il danno.

Il danno è che vivrai una vita molto mediocre. La beffa è che, continuando a ragionare così, farai sempre più fatica a trovare lavoro.

Questo perché il mercato oggi spalanca le porte a chi è entusiasta, proattivo, ha voglia di fare e di contribuire, oltre che di risolvere problemi e creare soluzioni.

E non riuscirai mai ad essere questo tipo di persona – entusiasta, pieno di creatività ed energia – finchè pensi solo a “trovare un posto di lavoro”.

Devi fare un salto di mentalità, pensare al tuo futuro come qualcosa che tu e solo tu hai il potere di costruire a tua immagine e somiglianza.

Swing Time GIFs - Find & Share on GIPHYNo, tranquillo, non serve che ti agiti così tanto.

Per tua fortuna ho già fatto tutto il lavoro duro io. Tu devi solamente prenderti la briga di entrare in azione.

E il come fare è presto detto: corri subito a questo link => www.successofelice.it/corsogratis  oppure clicca sull’immagine qui sotto e ti scarichi il Corso GRATIS che ho preparato per te.
E’ gratis perché voglio che quante più persone escano dai guai in fretta ma non lo sottovalutare per questo.

Ci sono un sacco di persone che hanno già ottenuto bellissimi risultati solo studiando e applicando quello che spiego in questo corso.

Io ti aspetto nel gruppo Facebook riservato, dove potrai farmi le tue domande e ricevere risposta in esclusiva da me e a cui riceverai accesso solo iscrivendoti al corso.

Ci vediamo presto, buon… LAVORO!

Erica Zuanon





Erica Zuanon
avatar zuanon | 
www | 
mail | 
facebook | 
youtube

Gallery