La Banca d'Italia assume giovani avvocati

1 1 1 1 1 Come giudichi questo articolo? Il voto medio è 3.00


bancaditaliaLa Banca d'Italia offre un'opportunità molto interessante: un bando per la selezione di cinque avvocati da inserire nel proprio organico.

Per entrare a far parte dei legali di "Palazzo Koch" i requisiti fondamentali sono, naturalmente, la laurea specialistica o magistrale in giurisprudenza oppure il diploma di laurea del "vecchio ordinamento". Il voto di laurea non può essere inferiore a 105 su 110. Occorre inoltre aver ottenuto l'iscrizione all'Albo degli avvocati.

La domanda deve essere compilata esclusivamente online all'indirizzo https://domande.concorsi.bancaditalia.it dove sarà disponibilie il modulo fino al 24 giugno 2010. Occorre compilare la domanda, stamparla, firmarla e spedirla per raccomandata entro il 26 giugno 2010.

Le prove di selezione si terranno a Roma. Si parte con le prove scritte che prevedono la redazione di:
  • un parere motivato in materia di diritto civile e di diritto commerciale;
  • un elaborato di diritto processuale civile;
  • un elaborato di diritto amministrativo sostanziale e processuale.
Per chi supera la parte scritta si passa alla prova orale su tutte le materie già affrontate negli scritti e in diritto penale, diritto processuale penale, diritto del lavoro, diritto comunitario, diritto delle banche e degli intermediari finanziari. A queste discipline specifiche si aggiunge anche la valutazione della conoscenza della lingua inglese.

L'Istituto di via Nazionale mette anche a disposizione un servizio di assistenza al numero verde 06-47.92.93.68.

La Banca d’Italia è la banca centrale della Repubblica italiana. Fa parte del Sistema europeo di banche centrali (SEBC) e dell'Eurosistema. E’ un istituto di diritto pubblico. Persegue finalità d’interesse generale nel settore monetario e finanziario. Mario Draghi è Governatore dal 2005.



Raffaella Giuri

1 giugno 2010

Foto di Gaspa
Job Meeting