Offerte lavoro



 
 

Partita la campagna Starbucks. Assunzioni per 150 lavoratori

2 - 3 ' di lettura

150 assunzioni starbucks Starbucks arriva in Italia e parte subito con una campagna assunzioni rivolta 150 giovani lavoratori. Sono, infatti, ufficialmente aperte le selezioni del personale per il nuovo Starbucks, prima assoluta in Italia, che inaugurerà a Milano nell'autunno 2018. Nel capoluogo lombardo apriranno diversi locali, che porteranno fino a 300 inserimenti. Sono 200, invece, i punti vendita che la nota catena americana di caffetterie prevede di aprire nel nostro paese. Fino al 13 febbraio, quindi, selezioni aperte per Bartender, Baristi e Associate Manager.

Una storia di successo

Il primo negozio Starbucks fu aperto il 30 marzo 1971 a Seattle, a Pike Place Market. La svolta, più volte raccontata, arrivò da un'idea di Howard Schultz, storico amministratore delegato, riconosciuto ormai come il vero fondatore della famosa catena. In occasione di un viaggio proprio a Milano nel 1983 sviluppò il suo progetto di portare in America l'autenticità della caffetteria italiana e i suoi segreti, usando le migliori qualità di caffè nel mondo. Allo stato attuale Starbucks ha quasi 13mila store in quasi tutto il mondo.

Figure ricercate

Ora la storica caffetteria americana sbarca in Italia e apre il suo primo store in Piazza Cordusio, a Milano, dove sono già partite  le prime selezioni di diversi profili. I candidati selezionati potranno beneficiare di alcuni vantaggi offerti dall’azienda ai propri dipendenti, quali assicurazioni sulla vita e sugli infortuni, e buoni pasto. Potranno anche accedere ad eventuali benefit, tra cui copertura per le cure odontoiatriche, buoni regalo e altro ancora, e ad opportunità di crescita professionale, grazie a percorsi di formazione e sviluppo.
I profili richiesti sono quelli di bartender, baristi ed esperti di mixologia; si cercano anche associate manager. I contratti previsti sono sia full che part time.

Parola all'Amministratore Delegato

L’impronta scelta per il locale milanese è quella della “Roastery”, torrefazione: “Costruiremo una vera fabbrica del caffè e un centro di panificazione con l’alleato italiano Princi - ha spiegato Howard Schultz, ad del gruppo -. Sarà il negozio più grande d’Europa”.
Lo Starbucks di Milano, quindi, sarà oltre 2.400 metri quadrati - l’intero palazzo delle Poste - e, secondo le parole di Schultz, “sarà il nostro fiore all’occhiello”.

Come candidarsi

Per raccogliere le candidature in vista delle nuove aperture in Italia, il Gruppo ha creato un apposito portale web dedicato al recruiting, al quale puoi accedere cliccando sul link in fondo all'articolo. Gli interessati potranno candidarsi inviando il cv tramite l’apposito form online.
Vi segnaliamo, inoltre, che dalla pagina web dedicata alle carriere e selezioni (Lavora con noi) del Gruppo è possibile consultare le offerte di lavoro Starbucks attive a livello internazionale.

Gallery