Offerte lavoro



 
 

 

Economisti in Bankitalia, notai e medici in Polizia

1 - 2 minuti Tempo di lettura
Economisti in Bankitalia, notai e medici in PoliziaQuattro economisti dalla ricerca al contratto in Banca d'Italia, 300 “posti” da notaio in tutta Italia e 20 giovani medici per la Polizia di Stato. Sono queste le opportunità più interessanti contenute nelle Gazzette della prima settimana di ottobre.

Cominciamo con la Banca d’Italia (nella foto, la sede centrale) che, ai classici bandi dedicati a Bonaldo Stringher, Giorgio Menichella e Giorgio Mortara  (in scadenza lunedì 13 ottobre) aggiunge dalla Gazzetta Ufficiale n. 77 di martedì 3 ottobre una chiamata per 4 borse di ricerca per giovani economisti con esperienza nell'ambito  della  ricerca economica applicata e delle sue implicazioni di  politica  economica. I borsisti, in possesso phd o dottorato o in procinto di ottenerlo, staranno a Roma presso il Dipartimento di Economia e Statistica.

La durata dell’emolumento è di 12 mesi, rinnovabili per un anno. Oltre all’ottimo curriculum è richiesta una buona conoscenza della lingua inglese. A partire dal mese di settembre 2016, gli assegnatari delle borse potranno essere convocati a partecipare a una selezione per l'assunzione a tempo indeterminato nel grado iniziale della carriera direttiva. Tutta la documentazione va preparata e inviata entro il prossimo 28 novembre come si legge nel bando ufficiale.

La Polizia di Stato, sulla Gazzetta n. 76 del 30 settembre scorso, bandisce un concorso per l’assunzione di 20 medici sotto i 32  anni di età in possesso di laurea, iscrizione all’Albo e abilitati all’esercizio della professione e che, al contempo, siano in possesso dei requisiti psico-fisici e morali richiesti per lavorare nelle forze dell’Ordine. Domande online entro il prossimo 30 ottobre.

Infine, sempre sulla stessa Gazzetta, il Ministero della Giustizia apre le porte a 300 laureati in Giurisprudenza che abbiano completato il periodo di praticantato che – superate le tre prove scritte e tre prove orali, molto dure – diventeranno notai. Per l’elenco completo dei requisiti rimandiamo alla lettura del bando, mentre le domande vanno prima compilate online e poi stampate e consegnate alla Procura della Repubblica competente. Scadenza, giovedì 30 ottobre.

Come al solito il sommario dell’ultima Gazzetta Ufficiale si può leggere online.


Laura Lapenna
6 ottobre 2014


Foto: Fotogallery Banca d’Italia

Gallery