Offerte lavoro



 
 

 

La Polizia cerca 320 ispettori

2 - 3 minuti Tempo di lettura

La Polizia cerca320 ispettoriAnche se non ci hanno regalato un maxi-concorso di fine anno come accadeva fino a qualche anno fa, le Gazzette ufficiali pubblicate nel periodo festivo presentano alcune opportunità da inserire in agenda. La notizia più interessante arriva sicuramente dalla Polizia di Stato, che si prepara ad assumere 320 diplomati nel ruolo di allievo vice ispettore. La laurea non è necessaria ma, viste le prove da superare, di certo può tornare utile. Il bando è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 98 dello scorso 22 dicembre.

Possono candidarsi coloro che non abbiano ancora compiuto 32 anni, siano in possesso di un diploma di scuola superiore che permetta l’accesso all’università e dimostrino di avere le caratteristiche morali, fisiche e di condotta richieste dal ruolo che andranno a ricoprire.

Qualche dettaglio sulle modalità di selezione. Come si legge nel bando, se le domande di partecipazione ricevute saranno superiori alle cinquemila – cosa molto probabile – sarà indetta una prova preselettiva, basata su una serie di quesiti a riposta multipla, volti ad accertare la conoscenza delle seguenti materie: diritto penale, diritto processuale penale, diritto costituzionale, amministrativo e civile. Per chi volesse cominciare ad esercitarsi a rispondere ai “quiz”, il sito della Polizia rende noto che dal 2 febbraio sarà pubblicata online la banca dati composta da cinquemila quesiti.

Proprio diritto penale e diritto processuale penale saranno gli argomenti oggetto della prima prova scritta cui seguirà un colloquio orale nel quale, oltre alle materie appena citate, sarà sondata la conoscenza dei candidati in tema di diritto amministrativo e civile così come saranno valutate le competenze informatiche e la conoscenza di una lingua straniera. Tutti coloro che ottengono una valutazione sufficiente a superare la prova scritta, vengono convocati – prima del colloquio – ad effettuare le prove di efficienza atletica e gli accertamenti psico-fisici e attitudinali.

Infine, la domanda di partecipazione va compilata utilizzando l’apposita procedura informatica rispettando la scadenza indicata: giovedì 21 gennaio 2016. Come al solito, per la lettura integrale dell’ultima Gazzetta ufficiale pubblicata, rimandiamo al sito internet istituzionale.


Laura Lapenna
11 gennaio 2016


Foto: Polizia di Stato

Gallery