Offerte lavoro



 
 

MiBAC pubblica bando per 1.052 assunzioni a tempo indeterminato

2 - 3 ' di lettura

ministero beni culturali concorso

Ministero per i Beni e le Attività Culturali pubblica bando per 1.052 assunzioni a tempo indeterminato. Nello specifico, si tratta di figure professionali di Assistente alla fruizione, accoglienza e vigilanza del Ministero per i Beni e le Attività Culturali da inserire presso gli uffici ubicati in diverse regioni d’Italia. È possibile inoltrare la propria domanda di partecipazione entro e non oltre lunedì 23 settembre 2019.

Posti e assunzioni

Come detto, il Concorso pubblico del Ministero per i Beni e le Attività Culturali prevede l’assunzione a tempo indeterminato di oltre un migliaio di profili professionali per coprire posti presso gli uffici del Ministero nelle varie regioni d’Italia. Nel dettaglio:

  • Abruzzo: 30 posti
  • Basilicata: 18 posti
  • Calabria: 64 posti
  • Campania: 200 posti
  • Emilia-Romagna: 51 posti
  • Friuli Venezia Giulia: 7 posti
  • Lazio: 198 posti
  • Liguria: 48 posti
  • Lombardia: 77 posti
  • Marche 15 posti
  • Molise: 14 posti
  • Piemonte: 57 posti
  • Puglia: 36 posti
  • Sardegna: 14 posti
  • Sicilia: 2 posti
  • Toscana: 155 posti
  • Umbria: 20 posti
  • Veneto: 46 posti

I requisiti di ammissione

Per essere ammessi al concorso, è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • Cittadinanza italiana o di altro Stato membro dell’Unione Europea
  • Avere compiuto il diciottesimo anno di età
  • Essere in possesso di diploma di scuola secondaria di secondo grado o equivalente
  • Idoneità fisica per il ruolo
  • Godimento diritti civili e politici
  • Non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo
  • Non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso Pubbliche Amminsistrazioni per persistente insufficiente rendimento, né essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale
  • Non avere riportato condanne penali per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici

Il concorso

Il concorso prevede lo svolgimento di tre prove:

  • Prova preselettiva: 60 quesiti a risposta multipla da risolvere in 60 minuti.
  • Prova scritta: quesiti a risposta multipla sulle seguenti materie: elementi di Diritto del Patrimonio Culturale; nozioni generali sul patrimonio culturale italiano; elementi di organizzazione, ordinamento e competenze del Ministero; elementi di diritto amministrativo; normativa in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro; disciplina del rapporto di lavoro alle dipendenze della pubblica amministrazione
  • Prova orale: colloquio interdisciplinare volto ad accertare la preparazione e la capacità professionale dei candidati sulle materie della prova scritta.

Come candidarsi

Per consultare il bando nel dettaglio e per conoscere le modalità di invio della domanda di partecipazione al concorso, è sufficiente cliccare sul seguente link:

  Non perderti nessuna notizia sul mondo del lavoro: seguici anche su Telegram!

Gallery