Offerte lavoro



 
 

 

Progetto Leonardo, ecco i bandi aperti

3 - 5 minuti Tempo di lettura

bandi leonardo33.200 giovani hanno partecipato, nel quinquennio 2007/2012, al programma Leonardo, per un totale di 487 progetti finanziati e 90 milioni di euro investiti. I dati pubblicati dall’Isfol pochi giorni fa sono la dimostrazione della popolarità della famosa iniziativa di mobilità internazionale.
Chi ha intenzione di iniziare un Leonardo nei prossimi mesi, può dare un’occhiata agli ultimi bandi pubblicati, in scadenza tra dicembre e gennaio.

Partiamo dalle date più vicine. Si chiudono il 18 dicembre le candidature per le 35 borse di studio della durata di sei mesi, importo compreso tra i 3500 e i 4300 euro lordi, messi a bando nell’ambito del progetto TEEN III, promosso dall’università di Trento. L’offerta è rivolta a neolaureati (triennale, specialistica, vecchio ordinamento, lauree a ciclo unico - il titolo non deve essere stato conseguito prima del 18 dicembre 2011) presso lo stesso ateneo di Trento, le università di Bolzano, di Verona e della Basilicata. Fondamentale è non aver compiuto 29 anni alla data di scadenza del bando e non essere già stati beneficiari di borsa Leonardo. Destinazioni del tirocinio Austria, Belgio, Germania, Gran Bretagna, Irlanda, Francia e Spagna. L’80% dell’importo della borsa è corrisposto entro 45 giorni dalla data di inizio dello stage, mentre il restante 20% alla fine dell’esperienza formativa. I candidati devono compilare e inviare online la domanda, a cui vanno allegati cv, lettera motivazionale, autocertificazione del possesso del titolo accademico e certificato di residenza.

Si chiudono nello stesso giorno le candidature per una delle 15 borse di quattro mesi ognuna, previste dal progetto “Passport to work – tirocini internazionali per persone disponibili sul mercato del lavoro”, portato avanti da Enaip Torino (Ente nazionale Acli istruzione professionale), in collaborazione con Patto zona ovest di Torino., società costituita dai comuni di Alpignano, Buttigliera Alta, Collegno, Pianezza, Grugliasco, Rivoli, Rosta, San Gillio, Venaria Reale, Villarbasse. Per partecipare è, infatti, necessario risiedere in uno di questi comuni e avere tra i 18 e i 35 anni (gli altri requisiti sono elencati nel bando).  I paesi che ospiteranno gli stagisti sono Spagna, Francia, Germania e Malta. I tirocini si svolgeranno in aziende dei settori marketing e turismo. La scheda di candidatura è scaricabile dal sito di Patto zona ovest e va consegnata a mano presso gli uffici competenti dei comuni aderenti al progetto o alla sede della società.

Sono 100 le borse per i tirocini messe a bando dal Polo informatico di Vasto, destinazione Inghilterra, Spagna, Malta, Cipro,Turchia, per una durata di 13 settimane. Possono candidarsi giovani di tutta Italia con  laurea in scienze economiche o in economia del turismo. Il bando non specifica, però, l’importo delle borse. Lo stage è finalizzato a formare i futuri manager d’albergo. Il modulo per partecipare è scaricabile dal sito del Polo informatico e va inviato per posta, insieme a un cv in inglese, alla sede del Polo (indirizzo sul bando) entro il 31 dicembre 2012.

È indirizzato a residenti in Emilia-Romagna e Puglia il bando per 49 borse di studio (3 posti sono riservati a giovani con disabilità) del progetto COOP-KEYS, per effettuare tirocini di 15 settimane nell’ambito della cooperazione internazionale. Meta uno di questi otto paesi europei: Belgio, Francia, Germania, Malta, Polonia, Regno Unito, Spagna, Svezia. Fondamentali residenza in una delle due regioni ed età compresa tra i 19 e i 35 anni. La domanda, scaricabile dal sito di IRECOOP (Istituto regionale per l’educazione cooperativa) Emilia-Romagna, va spedita per posta alla sede dell’Istituto entro il 7 gennaio 2013.

37 borse per stage di 14 settimane, indirizzate in questo caso ai residenti nelle Marche, sono messe a bando grazie al progetto MOVNET(Moving on green networks), promosso dalla provincia di Macerata a favore di giovani disoccupati e inoccupati. Paesi ospitanti Inghilterra (13 borse), Spagna (12), Francia (6), Germania (4) e Austria (2). Neppure in questo caso è precisato il valore delle borse di studio. Indispensabili per partecipare un titolo almeno di primo livello in ingegneria, architettura, scienze della comunicazione, scienze del turismo, Accademia delle belle arti e l’aver sottoscritto, presso uno dei centri per l’impiego competenti, la dichiarazione di disponibilità al lavoro.
Le candidature si devono inviare fino all’8 gennaio 2013 alla Provincia di Macerata, settore programmazione politiche sociali e famiglia, ufficio Europa (Corso della Repubblica 28, 62100, Macerata), allegando il modulo scaricabile dal sito della Provincia di Macerata e la documentazione richiesta dal bando.

È fissata al 31 gennaio 2013 la deadline per candidarsi a una delle 75 borse di studio destinate a giovani architetti, che rientrano nel progetto di mobilità internazionale “U.S.A. II – Urban Sustainable Architecture – II edizione”, promosso da IN/ARCH (Istituto nazionale di architettura). Sei mesi all’estero, in un paese a scelta tra: Spagna (28 borse di 4.030 euro lordi ciascuna); Portogallo (12 borse – 3.604 euro Belgio (10 borse dello stesso importo); Lituania (7 borse di 3.201 euro lordi ognuna); Francia (6 borse di 4.679 euro lordi); Slovenia (6 borse – 3.817 euro); Gran Bretagna (tre borse – 5.375 euro); Germania (tre borse – 3.817 euro). È indispensabile conoscere, oltre all’inglese, la lingua del paese di destinazione. Altri requisiti essenziali, tra quelli elencati nel bando, sono età non superiore ai 35 anni e iscrizione all’Istituto nazionale di architettura.
La domanda va spedita entro la data prestabilita alla sede dell’Istituto (Via Crescenzio 16, 00193 Roma), allegando alla candidatura i documenti specificati nel bando.

 

Chiara Del Priore

13 dicembre 2012

Foto di lolijackson

Gallery