Offerte lavoro



 
 

 

Solidarietà Digitale: servizi digitali a supporto delle zone rosse

1 - 2 minuti Tempo di lettura

solidarietà digitale coronavirus

 

Il Ministro per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione, in collaborazione con AID (Agenzia per l’Italia Digitale), ha attivato da qualche giorno un programma a sostegno delle zone rosse. L’obiettivo principale degli agenti promotori è contribuire a migliorare la vita delle persone e delle aziende che in questo periodo sono costrette a cambiare drasticamente le loro abitudini a causa urgenti misure di contenimento e gestione del contagio per il Covid 19

Come funziona il progetto? 

L’iniziativa, pensata per incrementare e agevolare le persone costrette a svolgere le proprie attivà da casa, consente a tutti residenti nelle zone rosse di usufruire gratuitamente di alcuni servizi digitali con la finalità di:

  • facilitare lo smart working, attraverso una connettività rapida e/o con l’utilizzo di piattaforme di smart working avanzate etc. 

  • intrattenersi, leggere libri e quotidiani direttamente sul proprio smartphone o tablet. 

  • restare al passo con i percorsi scolastici e di formazione, grazie a piattaforme di e-learning

Le aziende partecipanti

Molte aziende hanno aderito al programma, tra cui il Gruppo GEDI (editore di Repubblica e La Stampa, tra gli altri), Amazon, Tim, Vodafone, Microsoft e molte altre.

Se desiderate consultare e accedere ai servizi digitali attualmente attivi, vi consigliamo di visitare la pagina ufficiale.

Alcuni dei servizi erogati sono disponibili sui siti dei singoli promotori, ad altri invece è possibile accedere gratuitamente attraverso il sistema di autenticazione SPID.

 

Gallery