Offerte lavoro



 
 
Azienda Nome azienda Titolo Settore funzionale Data fine Sede
ADHR Group ADDETTA PULIZIE altra funzione aziendale 29/11/2020 Pordenone

 

Dallo stage al posto in Volkswagen

1 - 2 minuti Tempo di lettura

Dallo stage al posto in VolkswagenDedicato esclusivamente a giovani con alte potenzialità. Sono aperte le porte delle sedi italiane di Volkswagen (nella foto, Verona) – azienda tedesca produttrice di automobili, quotata in Borsa e con sede centrale a Wolfsburg, in Germania – che oggi chiama a raccolta giovani talenti a cui offrire percorsi di stage di elevata qualità.

«In questo momento – spiegano dall’azienda – Volkswagen Group Italia è alla ricerca di studenti o neolaureati da inserire in diverse aree aziendali. Le opportunità più rilevanti al momento sono legate direttamente ai reparti marketing, vendita e information technology. I requisiti di base dei candidati nei pensieri dell’azienda sono un’ottima conoscenza della lingua inglese e una buona conoscenza dei sistemi informatici, con particolare riferimento a pacchetto Office e SAP. In fase di selezione verrà sempre considerato titolo preferenziale la provenienza da un percorso di studi in ambito economico, statistico o ingegneristico». Requisiti caratteriali sono invece buone capacità di organizzazione, motivazioni, serietà e una spiccata attitudine ai rapporti interpersonali.

A ogni tirocinante viene erogato un rimborso spese stabilito in base a diversi fattori, quali ad esempio l’area di residenza e i titoli di studio conseguiti. «Il servizio mensa durante lo stage è gratuito – concludono da Volkswagen Italia – e inoltre tutti i tirocinanti che dimostreranno potenziale, dinamismo e forte interesse per il mondo automotive verranno costantemente valutati per eventuali opportunità di assunzione che dovessero aprirsi in azienda».

Chi vuole candidarsi a queste opportunità deve cliccare sulla pagina dedicata alle selezioni di personale. Per saperne di più sull’azienda ci sono invece il sito internet, la pagina LinkedIn, quella Facebook e quella Twitter.


Barbara Diani
7 aprile 2016


Foto: Volkswagen Italia

Gallery