Offerte lavoro



 
 

Henkel, lavorare nella chimica

1 - 2 ' di lettura

Henkel48mila dipendenti distribuiti in 75 Paesi nel mondo e un fatturato che ha superato nel 2011 i 15.600 milioni di euro (+ 3,4%). Sono questi i numeri che descrivono una realtà come Henkel. Ma per chi non conoscesse la multinazionale di Düsseldorf, non sarà difficile ritrovarsi nella prossimità quotidiana di marchi come Dixan, Antica Erboristeria, Neutromed e Pritt, solo per citarne alcuni.

Nonostante le incertezze congiunturali, il gruppo chimico ha chiuso l'anno scorso con conti record (utile +12%) e le previsioni sono per una crescita anche nel 2012 grazie alla spinta dei Paesi emergenti, che rappresentano il 42% del fatturato.

Ecco allora gli stage attualmente aperti per l’Italia: la durata è di sei mesi ed è previsto un rimborso spese e i buoni pasto.

Il primo stage è per Product Development for Polymers Assistant. La specificità della posizione richiede lauree nelle discipline ingegneristiche e chimiche. La sede di lavoro è nello stabilimento di Cerano in provincia di Novara.

Il secondo stage è negli Acquisti. Qui la laurea è a indirizzo economico, dovendosi occupare di analisi della concorrenza e dei costi e di studi di mercato. In questo caso la sede dello stage è negli uffici di Milano.

Il terzo stage è nel Customer Service ed è aperto anche a diplomati, preferibilmente con un indirizzo economico di studi. Anche in questo caso la sede è quella milanese.

Henkel_aerial_viewPer tutte le posizioni è necessario essere fluenti nel parlare e nello scrivere in inglese.

Per vedere i dettagli delle offerte occorre andare alla pagina Lavorare in Henkel.

Come si svolge il processo di selezione in Henkel?

Il primo passo è l’inserimento del CV nel portale Jobs.

Successivamente si viene contattati per un’intervista telefonica dalla quale si esce con un invito a partecipare al Test online verbale numerico (qui è possible fare un test di prova).

Se il risultato del test è positivo si viene convocati per l’Assesment center, che prevede colloqui di gruppo e individuali con gli HR e il manager di linea.


Raffaella Giuri

26 marzo 2012

Gallery