Offerte lavoro



 
 

Protagonisti dell'Innovazione - Federico Marchetti

3 - 5 ' di lettura

yoox-marchettiIntervista a Federico Marchetti - Fondatore e Amministratore Delegato @ YOOX Group

- La storia di YOOX parte nel 2000. L’idea appare innovativa oggi, figuriamoci 10 anni fa.  Avete praticamente inventato nuove figure professionali, quali il webstore manager e il web buyer.  Crede che con l’avvento del web 2.0 altre professioni possano o stiano per apparire nel mondo della moda?

Tutte le figure professionali che si occupano della valorizzazione del prodotto moda sul web che sappiano unire l’uso delle nuove tecnologie di Internet alla creatività per dare vita a forme innovative di retail e comunicazione online, come il Digital Brand Manager, il Web Marketing Specialist, il Social Network Coordinator, il Web Copywriter, il Web Video Maker ed il Web Art Director.

- Quali sono gli skills necessari per lavorare in un’impresa e-commerce come YOOX? Qual è il valore aggiunto che fa scegliere un giovane di talento al posto di un altro?

YOOX Group è un’azienda fortemente orientata al futuro con un business in crescita. L’ambiente lavorativo è dinamico, giovanile, ricco di confronto e aperto alle diversità culturali, per favorire la creatività e l’espressione di soluzioni innovative. Cerchiamo quindi persone che siano curiose e intraprendenti, capaci di pensare out-of-the-box e di adattarsi con flessibilità ai cambiamenti di un contesto in continua evoluzione.

- Esistono percorsi di formazione ottimali? Ad esempio, sappiamo che a ottobre partirà la seconda edizione del vostro Master in E-Fashion..

Dedichiamo molto tempo alla formazione delle persone che entrano in YOOX Group perché possano allinearsi allo standard di alto livello che caratterizza tutti i team delle persone che lavorano nel Gruppo. Le figure professionali legate all’e-commerce sono peraltro scarsamente presenti nella realtà italiana poiché non esistono percorsi di formazione ad hoc e questo è uno dei motivi che ci ha spinti, lo scorso anno, a dare vita al primo master in E-Fashion. Attraverso a questo Master, YOOX ha messo a disposizione il proprio patrimonio di conoscenze per formare figure professionali ricercate e difficili da reperire nell’attuale contesto. Figure che sono poi state inserite nel mercato del lavoro grazie alle aziende che hanno partecipato al master in qualità di partner. Si tratta di figure in grado di dialogare con la rete, capirne le tendenze, studiarne le strategie e che, seguendo l’evoluzione dei trend di mercato del settore moda, saranno ricercatissime.
Quest’anno partirà un’edizione completamente nuova del master con l’Istituto Marangoni. Con un respiro piu internazionale, il nuovo master mira a creare i profili che ho già elencato, nonchè tutte le figure professionali che si occupano della valorizzazione del prodotto moda applicata al web.

Yoox-social-dress- I social network e il mondo dei new media stanno davvero rivoluzionando il rapporto con il cliente, che da consumer muterebbe mentalità e atteggiamento, evolvendosi in prosumer? Credete nella logiche della conversazione, che secondo alcuni sta soppiantando quelle delle comunicazione?

I social media sono la tendenza del momento e sono molti i brand di moda che ormai utilizzano YouTube, MySpace, Facebook e altri social network. Internet in generale cosi come i social network, oggi giorno, sono i mezzi ideali per offrire contenuti dinamici, interattivi e coinvolgenti.

- Utilizzate i social network come canali di recruiting? Vi è mai capitato di trovare profili interessanti e assumere qualcuno che si è interfacciato dialogando sui social?

Sì, utilizziamo alcuni business social network come LinkedIn dove pubblichiamo i profili che stiamo cercando.

- Su internet appaiono ogni mese decine di nuove idee e realtà imprenditoriali. La maggior parte di esse però, causa diversi fattori, non riescono a spiccare il volo. Cosa consiglieresti a una startup imprenditoriale del  mondo 2.0 per sopravvivere alla concorrenza?

Seguire l’istinto senza aggrapparsi a guru già esistenti, sapersi inventare e creare qualcosa di interessante e che susciti interesse. Su internet è importante restituire l'immagine del brand: non si può avere una catena di negozi “reali” bellissimi e uno spazio virtuale sul web poco accattivante. Anzi, a mio modo di vedere il negozio on line dovrebbe addirittura essere più accattivante perché, per definizione è il negozio più grande che il singolo marchio ha nel mondo, è fatto per entrare in contatto con un pubblico globale e può fatturare anche 100 volte di più rispetto a un punto vendita fisico. Inoltre il web permette di abbinare all'aspetto commerciale la parte mediatica, fornendo all'utente contributi aggiuntivi come video, informazioni e altri contenuti, che si riveleranno sempre più importanti nel prossimo futuro.

Giulio Xhaet

Foto di Luca Cottinelli

Gallery