Offerte lavoro



 
 

 

PwC, 700 assunzioni in un anno

1 - 2 minuti Tempo di lettura

Rodolfo Pesati PwC“Nel settore della consulenza d’azienda in cui operiamo il prolungarsi della crisi ha di fatto spostato il nostro focus dalla strategia dei processi alle ristrutturazioni organizzative  e all’adeguamento alle normative.
Ciò ci ha consentito di continuare a crescere e di investire nelle risorse umane: stiamo, infatti, proseguendo anche in questo esercizio (che si chiuderà a fine giugno 2013, ndr) l’inserimento di profili con e senza esperienza”.
A fare il punto è Rodolfo Pesati, HR partner PwC Italia.

PwC opera nel settore dei servizi professionali alle imprese e, in particolare, nell’ambito della revisione e dell’organizzazione contabile, dei servizi di consulenza di direzione e di supporto alle operazioni di finanza straordinaria, della consulenza fiscale e legale

Il percorso di inserimento in azienda passa dallo stage di sei mesi, che nell’80% dei casi diventa contratto di apprendistato, il quale a sua volta dopo due anni trasforma 9 apprendisti su 10 in dipendenti a tempo indeterminato.
“Noi i giovani li formiamo davvero – sottolinea Pesati - coinvolgendoli direttamente e da subito nelle attività e nei progetti”.

Quale profilo deve avere un giovane per candidarsi in PwC?
“Innanzitutto, la laurea magistrale. La maggior parte degli inserimenti riguardano laureati in Economia (per il 90%), poi in Giurisprudenza e il resto in Ingegneria, discipline scientifiche e umanistiche”.

Alla fine del periodo le assunzioni previste saranno in linea con quelle dell’esercizio precedente, ossia tra le 650 e le 700 persone.

Le proposte di lavoro sono molte e potete consultarle nella pagina Career del sito PwC.


Raffaella Giuri

28 gennaio 2013


Gallery